Museo nazionale del Liechtenstein, scrigno del Principato

di
Habitat naturale al museo Nazionale del Liechtenstein © Jordan Lessona

Habitat naturale al museo Nazionale del Liechtenstein © Jordan Lessona

Nel cuore di Vaduz, le pesanti porte in legno del bianco edificio classico si aprono sul museo nazionale del Liechtenstein: 42 sale espositive che raccontano la storia e la cultura del piccolo Principato e della sua capitale.

La struttura, che risale all’inizio del XV secolo, è stata riaperta nel 2003. E da allora è stata arricchita da antichi manufatti e preziosi resti che mostrano le tradizioni di questo piccolo paese nel cuore dell’Europa.

Nella prima sala espositiva del museo Nazionale del Liechtenstein, quella al pian terreno dell’edificio, si attraversa la storia della civilizzazione della nazione ammirando attrezzi realizzati con cura e utensili preistorici.

Una preziosa ciotola in ceramica servirà a riportare il tempo indietro sino al V secolo a.C. Così come, passo a passo, sarà possibile scoprire in che modo sia le costruzioni sia l’abbigliamento siano progrediti da allora.

Al primo piano del museo Nazionale del Liechtenstein, invece, c’è una sala protetta dedicata al Medioevo: qui si trova un’imperdibile e preziosissima collezione di monete d’oro.

Qualche passo e si arriva all’area celebrativa: pareti e soffitti densi di colore immortalano le diverse festività rurali celebrate nelle campagne dal XIX secolo. Il muro dedicato alla stalla è decorato con particolari cuori in legno: venivano usati per ornare il bestiame riportato a valle alla fine dell’estate.

L’ultimo piano del museo Nazionale del Liechtenstein è un tributo alla storia moderna del Principato: qui si vedono i cippi che dividevano i grandi territori e vengono raccontate le battaglie e gli assedi dell’esercito prima della sua abolizione nel 1868.

Subito dopo si può ammirare l’esposizione dedicata agli habitat naturali del paese e alle creature che li popolano. Sculture e foto di grandi dimensioni, una selezione di uccelli con un martin pescatore e un’aquila reale, sembrano trasportarti nel mezzo della natura selvaggia.

Subito dopo il museo Nazionale del Liechtenstein si apre su enormi sale che raccontano dei Giochi Olimpici dagli inizi in Grecia sino all’età moderna dei giorni nostri. Un viaggio nel tempo da attraversare per capirne la storia e l’evoluzione.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Museo nazionale del Liechtenstein, scrigno del Principato"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...