Cattedrale di Vaduz, la chiesa di San Florin

di
Navata della cattedrale di Vaduz © Jordan Lessona

Navata della cattedrale di Vaduz © Jordan Lessona

Del suo profilo maestoso, mi accorgo già in lontananza: il campanile slanciato, sin quasi a sfiorare il cielo, è preludio all’imponenza neogotica della cattedrale di Vaduz. Quando poi mi avvicino ed entro nella sua ombra, ne sento tutta la storia.

Una storia antica che i documenti ufficiali non certificano ma che le tracce lasciate fanno risalire ai primi secoli dell’anno mille. Allora, la magnificenza che ho di fronte non c’era: era solo una cappella dedicata a Florin, santo del IX secolo proveniente dalla Val Venosta.

Si pensa che la piccola struttura fosse di un nobile i cui diritti di patronato appartenevano al proprietario del piccolo castello. Poi, a fronte del continuo aumento di fedeli, nel 1868 venne presa la decisione di costruire una nuovo edificio ecclesiastico.

Camapanile della cattedrale di Vaduz © Jordan Lessona

Camapanile della cattedrale di Vaduz © Jordan Lessona

Grazie al finanziamento dei principi del Liechtenstein, l’architetto Ignaz von Banko eseguì i lavori seguendo il progetto di Friedrich von Schmidt. La prima pietra venne posata il 17 agosto 1869 mentre la chiesa di San Florin fu consacrata nell’ottobre del 1873.

Il 2 dicembre 1997, grazie alla Costituzione Apostolica “Ad satius consulendum”, papa Giovanni Paolo II, scorporando il Liechtenstein dalla diocesi di Coira, elevò la struttura al rango di cattedrale di Vaduz.

I lavori di ristrutturazione degli interni tra il 1965-1968, e quelli esterni tra il 1975-1977 hanno aumentato il valore della chiesa di San Florin rendendola ancor di più una delle mete turistiche della capitale del Principato.

Non c’è persona che, arrivata qui, non si fermi un attimo ad ammirare la facciata imponente della cattedrale di Vaduz. Una volta entrati si cammina tra le tre navate per raggiungere il grande presbiterio illuminato dalle enormi vetrate colorate.

Mentre ritorno sui miei passi, fisso l’organo la cui melodia inonda l’aria durante le funzioni domenicali. In una parete, invece, l’antico busto di San Florin balugina alla luce di candele rosse.

Appena fuori la cattedrale di Vaduz, nell’ombra verde di alberi maestosi, sono sepolti il padre e la madre dell’attuale principe del Liechtenstein: Franco Giuseppe II e la moglie, la Principessa Gina.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Cattedrale di Vaduz, la chiesa di San Florin"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...