Castello di Vaduz, simbolo del Liechtenstein

di
Castello di Vaduz, Liechtenstein © Jordan Lessona

Castello di Vaduz, Liechtenstein © Jordan Lessona

Dall’alto della rupe, il castello di Vaduz domina il cielo del Liechtenstein. Simbolo imponente della capitale e del Principato, il maniero è la residenza ufficiale dei principi di questo piccolo stato nel cuore dell’Europa.

Realizzata nel XII secolo dai conti di Werdenberg-Sargans per difendere la zona, la struttura ha la foggia di una cittadella medievale. Lo si capisce bene quando, dopo aver salito i 120 metri del sentiero a zig zag, si arriva sulla terrazza naturale dove sorge il complesso.

Davanti appare maestoso il torrione del castello di Vaduz che insieme agli edifici del lato orientale sono la parte più antica della costruzione. La torre stessa si adagia su una pianta di circa 12 metri per 13 e il muro al pianterreno è spesso sino a quattro.

L’ingresso attuale, dove possono accedere solo i principi del Liechtenstein e i loro ospiti non è quello originario – la prima entrata del maniero si trovava sul lato della corte con un’altezza di ben undici metri.

All’interno del castello di Vaduz si trovano ancora le fondamenta della cappella di San Anna – anch’esse dell’alto medioevo. L’altare principale invece risale al periodo tardo gotico.

Il 12 febbraio del 1499, nel corso della guerra sveva, gli svizzeri bruciarono il maniero e lo distrussero. Cosicché le torri a pianta circolare vennero innalzate tra il 1529 e il 1532 e il lato occidentale ampliato dal conte Kaspar von Hohenems (1613 – 1640).

Nel 1712, i principi di Liechtenstein comprò la contea e il castello di Vaduz. Carlo VI del Sacro Romano Impero permise loro di unire anche la signoria di Schellenberg ottenuta nel 1699. In questo modo nacque il microstato tuttora esistente

Tra il 1904 e il 1920, il maniero fu restaurato in molte sue parti. Solo nel 1938, però, la famiglia reale decise di farne la propria residenza ufficiale. Ecco perché è chiuso ai visitatori.

Le grandi porte vengono spalancate solo una volta l’anno per la festa del principato. In quell’occasione l’arcivescovo della capitale celebra una messa nella cappella privata del castello di Vaduz e i giardini vengono aperti ai sudditi per ammirare i fuochi d’artificio.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Castello di Vaduz, simbolo del Liechtenstein"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...